Liceo delle Scienze Umane

Il percorso del Liceo delle Scienze Umane è indirizzato allo studio delle teorie esplicative e dei fenomeni collegati alla costruzione dell’identità personale e delle relazioni umane e sociali. Consente allo studente di approfondire e sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per cogliere la complessità e la specificità dei processi formativi. Assicura la padronanza dei linguaggi, delle metodologie e delle tecniche di indagine nel campo delle scienze umane.

ECONOMICO SOCIALE

L’opzione economico-sociale fornisce  allo  studente competenze  particolarmente  avanzate  negli  studi afferenti alle scienze giuridiche, economiche e sociali.

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, saranno in condizione di:

  • aver acquisito le conoscenze dei principali campi d’indagine delle scienze umane mediante gli apporti specifici e interdisciplinari della cultura pedagogica, psicologica e socio-antropologica;
  • aver raggiunto, attraverso la lettura elo studio diretto di opere e di autori significativi del passato e contemporanei, conoscenza delle principali tipologie educative, relazionali e sociali proprie della cultura occidentale, il ruolo da esse svolto nella costruzione della civiltà europea;
  • saper identificare i modelli teorici e politici di convivenza, le loro ragionistoriche, filosofiche e sociali, e i rapporti che ne scaturiscono sul piano etico-civile e pedagogico-educativo.
  • conoscere i significati, i metodi e le categorie interpretative messe a disposizione delle scienze economiche, giuridiche e sociologiche;
  • comprendere i caratteri dell’economia come scienza delle scelte responsabili sulle risorse di cui l’uomo dispone (fisiche, temporali, territoriali, finanziarie) e del diritto come scienza delle regole di natura giuridica che disciplinano la convivenza sociale;
  • individuare le categorie antropologiche e sociali utili per la comprensione e classificazione dei fenomeni culturali;
  • sviluppare la capacità di misurare, con l’ausilio di adeguati strumenti matematici, statistici e informatici, i fenomeni economici e sociali indispensabili alla verifica empirica dei princìpi teorici;
  • utilizzare le prospettivefilosofiche,storico-geografiche e scientifiche nello studio delle interdipendenze tra i fenomeni internazionali, nazionali, locali e personali;
  • saper identificare il legame esistente fra i fenomeni culturali, economici e sociali e le istituzioni politiche sia in relazionealladimensione nazionale ed europea sia a quella globale;
  • avere acquisito in una seconda lingua moderna strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti almeno al Livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento.

La nascita del liceo economico-sociale

La nascita del liceo Economico-sociale (per brevità LES), opzione del liceo delle Scienze umane, ha riempito un vuoto nella scuola italiana introducendo una nuova possibilità di scelta per studenti e famiglie. Mancava infatti un indirizzo liceale centrato sulle discipline giuridiche, economiche e sociali, presente invece nei sistemi scolastici europei e capace di rispondere all’interesse per il mondo di oggi, per la comprensione dei complessi fenomeni economici, sociali e culturali che lo caratterizzano.

Ogni cittadino, ogni persona è raggiunta ogni giorno da notizie, commenti e linguaggi che richiedono confidenza con le scienze economiche e sociali, oltre a una solida cultura generalista, umanistica e scientifica. Senza queste conoscenze è minacciato in generale il diritto dei giovani alla cittadinanza, la possibilità per loro di diventare cittadini consapevoli e protagonisti attivi nel mondo.

Sbocchi lavorativi e formativi

Il diploma del liceo delle scienze umane consente l’accesso a tanti percorsi universitari, ma le le più affini sono sicuramente le facoltà umanistiche, le facoltà di economia, psicologia, antropologia, sociologia, filosofia, scienze della formazione, Turismo, ma anche Scienze Politiche ad indirizzo internazionale, Economia.

In alternativa ai corsi universitari, il diploma consente di accedere agevolmente a contesti lavorativi quali, fra gli altri, quelli di assistente sociale, assistente per l’infanzia, operatore sociale; oppure lavorare nel campo della comunicazione o della promozione culturale. In ambito socio-economico inoltre si accede alle carriere di esperti dei servizi sociali e socio-sanitari.

Materie di studio:

Lingua e letteratura italiana (Classi 1ª, 2ª, 3ª, 4ª, 5ª)

Filosofia (Classi 3ª, 4ª, 5ª)

Scienze umane: antropologia, pedagogia, psicologia, sociologia (Classi 1ª, 2ª, 3ª, 4ª, 5ª)

Diritto ed economia (Classi 1ª, 2ª, 3ª, 4ª, 5ª)

Lingua e cultura straniera 1: inglese (Classi 1ª, 2ª, 3ª, 4ª, 5ª)

Lingua e cultura straniera 2: spagnolo o francese (Classi 1ª, 2ª, 3ª, 4ª, 5ª)

Storia e geografia (Classi 1ª, 2ª)

Storia (Classi 3ª, 4ª, 5ª)

Informatica (Classi 1ª, 2ª)

Matematica (Classi 1ª, 2ª, 3ª, 4ª, 5ª)

Fisica (Classi 3ª, 4ª, 5ª)

Scienze naturali (Classi 1ª, 2ª)

Storia dell’arte (Classi 3ª, 4ª, 5ª)

Scienze motorie e sportive (Classi 1ª, 2ª, 3ª, 4ª, 5ª)

Posted in Licei and tagged , , , , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *